Vasilikos: se state cercando di programmare una giornata perfetta per le vostre Vacanze a Zante, è senza dubbio il posto perfetto!

Non si tratta precisamente di un paese, ma più di una zona, che corrisponde alla penisola che va da Argassi fino alla spiaggia di Gerakas, la più meridionale dell’isola.
Ma perchè Vasilikos è così speciale? E soprattutto: come si può vivere al meglio una giornata a Vasilikos?

Vasilikos tra boschi e panorami

Partendo dal villaggio di Argassi, in direzione sud, ci si immerge nella campagna e nella natura boschiva della penisola di Vasilikos. Questo ambiente è intervallato solo di tanto in tanto da piccoli borghi fatti da poche case che spesso si affacciano sulle belle spiagge sabbiose. Sono borghi antichi, nati da villaggi di pescatori e agricoltori che oggi si sono dati al turismo grazie alle belle spiagge e alla continua crescita delle persone che decidono di trascorrere le proprie Vacanze a Zante.

La penisola di Vassilikos si estende in direzione nord-ovest – sud-est e crea, sul suo lato occidentale la baia di Laganas, parco protetto dove nidificano e si riproducono le tartarughe Caretta – Caretta.

I borghi di Vasilikos

Come detto Vasilikos si caratterizza per la presenza di molti borghi turistici.
Partendo da Argassi e seguendo la costa troviamo per primo Xirocastello, arroccato sul promontorio e affacciato su due spiagge sabbiose piccole, ma molto belle.

Proseguendo verso sud, si trova Ano Vasilikos. Poche centinaia di metri dopo il borgo inizia la zona più turistica e più attrezzata. Si tratta delle spiagge Banana Beach e St. Nicholas Beach.
Pochi kilometri e si raggiunge il borgo di Vasilikos, caratterizzato da vasti uliveti, grandi strutture alberghiere e dalla spiaggia di Porto Roma, una delle più belle dell’isola.

viaggio di Maturità a Zante tartaruga

Vacanze a Zante nella natura di Vasilikos

Non sono però di certo i borghi a dare importanza alla penisola di Vasilikos, ma le sue spiagge sperdute, naturali e incontaminate.
Se dalla parte orientale ci si trova di fronte ad un tipico ambiente turistico fatto di lidi, lettini e ombrelloni ma intervallato da coste scoscese e piccole baie che si raggiungono solamente in barca, la costa occidentale è decisamente più selvaggia.
E proprio qui si incontrano due spiagge magiche e rigorosamente tutelate.

Gerekas

La prima che si incontra è Gerekas, la spiaggia delle Tartarughe, la più meridionale e una delle più affascinanti.
Fa parte del parco marino di Laganas Bay ed è una delle più tutelate perchè vi si trovano moltissimi nidi di tartarughe, delle quali Vasilikos e le sue spiagge occidentali sono l’habitat naturale per la procreazione.
Qui infatti è possibile, damaggio a giugno, arrivare all’alba per assistere alla schiusa delle uova e al piccolo viaggio dei piccoli verso l’acqua. Uno spettacolo davvero splendido ed emozionante.

Gerekas termina a sud con un piccolo promontorio famoso per la sua argilla che da origine ad un fango naturale rigenerante. Peccato che, a causa dell’eccessiva asportazione di argilla, il versante sia ora instabile e l’accesso all’area sia ormai vietato.

Dafni

Si trova circa 5 km a nord di Gerekas, con la quale condivide la morfologia. Spiaggia sabbiosa, lunga e profonda, caratterizzata da fondali bassi e dalla quasi completa assenza di costruzioni e servizi, ad eccezione dei lettini a noleggio.
Di fronte alla spiaggia di Dafni si trova l’isola di Pelouzo, popolata soltanto da tantissime tartarughe e branchi di pesci. Attorno a Pelouzo è vietato navigare l’estate, proprio per preservare i piccoli di tartaruga, pertanto l’isola è raggiungibile solamente a nuoto. L’impresa costa circa 1 ora e mezza di sforzo, ma ne vale la pena.
Per questa traversata si parte dalla spiaggia di Dafni e si arriva sull’unica e magnifica spiaggia di Pelouzo, nota per avere una sabbia talmente soffice da sembrare borotalco.
Se si vuole tentare l’impresa si consiglia di nuotare in gruppo, magari con un canotto al seguito e delle bottiglie di acqua.

Panagia Skopiotissa: un panorama da sogno a Vasilikos

un luogo dove vale la pena andare sulla penisola di Vasilikos è senza dubbio l’antica chiesa di Skopiotissa, la più antica dell’isola. Si tratta di una chiesetta arroccata sul promontorio famosa non tanto per le sue ricchezze artistiche, quanto per il panorama incredibile che da qui si gode. La vista va, infatti, dalle coste del Peloponneso, all’intera baia di Laganas, fino alle coste della vicina Cefalonia. Da raggiungere in 4×4 o facendo molta attenzione, ma ne vale davvero la pena.

Le spiagge di Vasilikos dove divertirsi.

Le spiagge della costa Orientale della penisola di Vasilikos hanno tutte una forte vocazione turistica. Le lingue di sabbia che si intervallano ai promontori a sud di Argassi sono infatti tutte ricche di beach bar, lidi, campi da beach volley, ma anche negozietti di souvenir e tutti i servizi necessari.

Questa zona è ideale per coloro i quali vogliono una giornata divertente e attiva nelle loro Vacanze a Zante ed è semplice arrivarci in motorino, quad o auto anche da Laganas o Argassi, centri di vita e di villeggiatura tipici.

Le spiagge di Vasilikos più divertenti

Tra le spiagge da citare di certo c’è  Banana Beach, sede del Casa Playa Beach Bar dove ogni anno si organizza una giornata molto bella de Viaggio di Maturità a Zante College, vacanze a Zante dedicate ai maturandi.

Poco più a sud si trova la bellissima St Nicholas Bay, nota per i suoi beach bar attivi e molto festaioli, aperti fino a sera.
Poco più a sud ancora, invece, si può fare un bel bagno nella spiaggia di Porto Roma, dove potrete trovare altri ristoranti e bar adatti sia ad un pubblico di Vacanze per ragazzi, sia a famiglie.

Scopri le nostre offerte per un Viaggio di Maturità a Zante

E se hai più di 20 anni: Scopri le offerte FUN – viaggi giovani per i Pacchetti Vacanze per Giovani a Zante.

 

Categorie: Zante